Picasso e la musica

Picasso e la musica

“Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi.”

Pablo Picasso

Per capire appieno questa frase del grande pittore spagnolo, dobbiamo innanzitutto comprendere il rapporto di Picasso con l’universo musicale. Amante della musica popolare  e all’atmosfera degli spettacoli legati alla tradizione popolare come il circo o la corrida, Picasso ricerca tra le forme degli stessi strumenti musicali le nozioni di volume-disegno, spazio-pienezza, “giocando” e capovolgendo la rappresentazione degli stessi, con ironia e colore che si fondono nelle scenografie realizzate dall’artista per alcune rappresentazioni teatrali.

Le amicizie strette con illustri musicisti, come Satie, Stravinski, Falla o Milhaud, lo porteranno ad elaborare una rappresentazione originale degli strumenti musicali come mandolino, violino e chitarra, flauto, clarinetto che diventeranno i protagonisti di molti dei suoi quadri del periodo cubista.

La vita è sempre un intreccio carico di esperienze ed emozioni: musica ed arte, davvero trovo difficile pensarLe separate.

Quali altri esempi del connubio meraviglioso di arte e musica potresti suggerire??

4 Comments
  • matteo
    Rispondi
    - Settembre 30, 2021

    A me piace molto Leonardo da Vinci e in questi giorni di inizio scuola la professoressa di musica ha citato proprio Leonardo. Non potevo crederci… cosa c’entra Leonardo con la musica? Ebbene sì, ci ha spiegato che musica e arte spesso si sono intrecciate negli artisti: alcuni pittori si sono occupati di musica e viceversa per cercare di esprimere al meglio tutti i loro pensieri. Così ho cercato e ho scoperto che Leonardo ha progettato alcuni strumenti musicali come il tamburo meccanico.

  • davide
    Rispondi
    - Settembre 30, 2021

    Arte e musica si intrecciano in Matisse: mi viene in mente l’opera “La Danza”

  • chiara
    Rispondi
    - Settembre 30, 2021

    A scuola tante volte uniamo musica e arte: facciamo ascoltare ai bambini brani movimentati e altri, invece, dalla melodia più dolce e chiediamo di evidenziarne le differenze e poi di dipingerle.
    Un artista che presentiamo per sottolineare come le due arti sono legate è Kandinsky: piace ai bambini e le sue opere sono ricche di musicalità.

  • Sonia
    Rispondi
    - Settembre 30, 2021

    Che cos’hanno in comune arte e musica? La ricerca della “verità”, di quel quid che l’arte visiva può scorgere e catturare tra e coi colori e la musica può sentire e ascoltare tra le sue note e i suoi silenzi. Forse anche il silenzio accomuna arte e musica, quel silenzio che è ricerca prima e contemplazione poi. Forse era proprio questo che cercava Franco Battiato quando sperimentava, viveva e condivideva varie forme d’arte tra cui la musica e la pittura: il desiderio di uno sguardo profondo verso l’Assoluto, “in una dimensione in cui tutto è uno”.

Post a Comment

Comment
Nome
Email
Nome Scuola o Ruolo