Noi siamo tempesta: sperimentazione in classe di scrittura creativa

Noi siamo tempesta: sperimentazione in classe di scrittura creativa

L’ora di italiano si configura come un momento attivo dove sperimentare e acquisire nuove competenze nella scrittura.

Dopo aver letto “a voce alta” il racconto Niente più che amici tratto dal libro Noi siamo tempesta della Murgia, la giovane scrittrice morta di recente, la classe divisa in gruppi sceglie delle parti del racconto da commentare.

La suddivisione creativa dei paragrafi introdotti da citazioni, aiuta i ragazzi nel compito assegnato e il blog diventa così un quaderno di classe interattivo

5 Comments
  • Francesca, Tommaso, Nicolò, Anna
    Rispondi
    - Novembre 28, 2023

    “Non dare confidenza alla gente, sii riservato”
    Noi siamo d’accordo con la scrittrice perché nel racconto enfatizza i temi dell’amicizia e dell’amore dicendo che bisognerebbe dare molta fiducia a chi si conosce bene e non darne proprio alle persone con cui non si ha molta confidenza.

  • Agata, Valentina, Rayan, Alessio
    Rispondi
    - Novembre 28, 2023

    “Non sei certo un genio, Clive ma non importa. Io ti voglio bene lo stesso (frase detta da una madre a un figlio)”.
    Noi pensiamo che questa frase potrebbe cambiare un modo di fare o un carattere di una persona in modo negativo o positivo, però, fa capire che nonostante i propri difetti una madre che ti accetterebbe sempre.

  • Gabriella,Sami,Thomas,Mohamed
    Rispondi
    - Novembre 28, 2023

    Secondo noi , è molto bello avere dei amici e amori che ti possono sostenere e incoraggiare in ciò che fai però in altri casi potrebbero essere anche soggetto di distrazione o magari se sono amici falsi possono dire di non fare quella cosa perché sono invidiosi di ciò che potrai realizzare in futuro. Però pensiamo anche che è meglio concentrarsi sul proprio benessere economico perché sarà fondamentale per il nostro futuro.

  • Patrizio, Silvia e Wiaam
    Rispondi
    - Novembre 28, 2023

    “Non perdere tempo con cose futili, dedicati a qualcosa di produttivo.”
    Secondo noi, nei giorni d’oggi perdere tempo con i cellulari o i computer potrebbe danneggiare la nostra mente ecco perché esistono tante cose produttive da fare come leggere, uscire con gli amici o dedicarsi di più allo studio.

  • marta
    Rispondi
    - Gennaio 19, 2024

    Noi siamo speciali piu speciali della tempesta noi siamo come il sole che splende sono una bambina di classe 3f

Post a Comment

Comment
Nome
Email
Nome Scuola o Ruolo